la finta norma

il

Una delle paste più famose del Sud Italia è la pasta alla Norma. Avete presente quando volete cucinare qualcosa, vi mancano la metà degli ingredienti ma riuscite sorprendentemente a tirare fuori un piatto buonissimo? Ecco, questo è quello che ho fatto io ieri sera! Non ho fritto, non avevo gli spaghetti ma i fusilli, non avevo le melanzane tonde ma le perline, che sono più sottili delle zucchine, non avevo la ricotta salata ma una caciotta… avete capito insomma, questa pasta non centra niente con la tradizionale Norma… ma è ottima lo stesso!

WP_20150624_20_11_53_Pro

INGREDIENTI per 2 persone

  • 150/200g di pasta (dipende da quanta fame avete)
  • 3 melanzane perline
  • una ventina di pomodorini
  • 2 spicchi d’aglio
  • una manciata di foglie di basilico
  • una piccola caciotta
  • sale
  • olio evo

Fare bollire l’acqua, salare e buttare la pasta, seguendo i tempi di cottura indicati sulla confezione.
Tagliare a pezzetti piccoli le melanzane (potete usare qualunque tipo di melanzana) e metterle immediatamente in un tegamo con qualche cucchiaio d’olio extra d’oliva a cuocere a fuoco basso (cuocendole immediatamente non serve salarle per far perdere l’acqua amarognola), tagliare i pomodorini e aggiungerli in padella assieme a due spicchi d’aglio.
Mentre si cuoce tutto tagliare a cubetti il formaggio e a striscioline il basilico.

Scolare la pasta e condire con il sughetto ottenuto (ci vogliono solo 10 minuti per prepararlo), servire nei piatti cospargendo prima di servire in tavola con i dadini di caciotta e il basilico, finendo con un filo di olio crudo… buon appetito!

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...